workshop

Le nostre proposte di laboratori analitici e pratici, condotti da ospiti super-competenti.

In aggiunta all’offerta didattica, NAC propone periodicamente dei workshop qualificanti che possono funzionare sia come approfondimento dei corsi già svolti, sia come esperienza stand alone per chi volesse farla.

Sono workshop tematici e tenuti da professionisti del settore: da Scrivere i cinecomics alla critica cinematografica, passando per approfondimenti di regia e recitazione.

30 maggio e 6, 13, 20 giugno 2020 – Tenuto da Michele Ciardulli.

STORYBOARD

L’Industria del cinema è in costante cambiamento, il prodotto finale mescola sempre di più il virtuale al reale. La progettazione e la pre-produzione di un film o di un prodotto audiovisivo è la base, insieme alla sceneggiatura, della buona riuscita di un lavoro cinematografico.

Lo storyboard è uno dei mezzi ponte tra la parte creativa e quella realizzativa, diventata con il tempo sempre più importante. Nella sua progettazione convergono tutti gli elementi necessari per far dialogare i reparti coinvolti nella costruzione pratica del film, contribuendo a creare un piano di lavoro condiviso ed efficiente. Molti pensano che sia solo il disegno delle inquadrature ma in realtà sono il risultato di un intenso processo creativo tra diversi reparti: il movimento degli attori, gli ambienti o i contesti, le dimensioni degli spazi, il tipo di ottica utilizzata. Molti sono gli aspetti che confluiscono al suo interno. Esistono diversi metodi o approcci per la sua realizzazione.

In questo Workshop andremo a confrontarli ed a sperimentarli praticamente.  Non serve saper disegnare, esistono programmi e modi per poterli realizzare comunque. Questi incontri vogliono dare le basi per affrontare la produzione di un proprio progetto in modo concreto e pratico. 

Posti disponibili
10

Divisione delle lezioni
4 lezioni da 2h

Lezioni settimanali
Una lezione settimanale – sabato 30 maggio e 6, 13, 20 giugno dalle 15.00 alle 17.00

Ore complessive
Il workshop Storyboard prevede 8 ore di lezione totali

Costo di iscrizione
60 € + quota associativa

Michele Ciardulli è il responsabile dei corsi di regia della NAC. Regista, artista visivo e autore, si è formato all’Accademia di Brera di Milano e si è diplomato in Regia e Pedagogia presso la “Alta Scuola Accademia Internazionale” di Berlino e di Mosca. E’ stato aiuto regista per il film “Amo la tempesta” di Maurizio Losi e svolge costantemente attività di autore, regista e assistente alla regia per produzioni italiane e internazionali. Ha aperto il suo “MC Arts Studio” con il quale ha appena portato a compimento il cortometraggio “Di padre in figlio”.

CONCLUSO – Febbraio 2020 – Tenuto da Giuseppe De Santis.

OLTRE "PARASITE": 20 ANNI DI CINEMA ORIENTALE.

È dall’inizio di questo 2020 che stiamo assistendo ad un evento molto particolare. Il “fenomeno” Parasite, film sudcoreano diretto da Bong Joon-ho, dopo la Palma d’Oro a Cannes sta racimolando premi, nomination e soprattutto vastissimi consensi di pubblico.

Con questo workshop vogliamo indagare su chi siano gli autori più stimati degli ultimi vent’anni provenienti da Cina, Hong Kong, Giappone e Corea del Sud. Comprendere la loro poetica, il loro modo di vedere il Cinema e la vita stessa, al fine di trovare i molti punti di contatto presenti, capire a fondo l’importanza di un fenomeno ormai impossibile da ignorare e una nuova fonte di ispirazione e curiosità per gli appassionati della Settima Arte.

Approfittando del già citato “fenomeno Parasite”, nella giornata di domenica concluderemo i lavori con la proiezione integrale di un altro bellissimo film sudcoreano: “Burning” di Lee Chang-dong, anch’esso venuto alla ribalta a livello mondiale dalla sua première nel 2018 ma, purtroppo, passato piuttosto in sordina in Italia.

Il 22 e 23 febbraio – Dalle 15.00 alle 18.30

7 ore complessive – 40€ (+ quota associativa)

Giuseppe De Santis si laurea all’Università degli Studi di Milano nel 2017, con una tesi in Storia e Critica del Cinema. Successivamente si forma in regia e sceneggiatura e svolge attività di aiuto regista durante la produzione di una web-serie. Attualmente è redattore presso il magazine La Settima Arte, testata online che si occupa di Cinema in modo “poetico” creando legami con filosofia, letteratura, musica e tutte le altre arti.

CONCLUSO – Dicembre 2019 – Tenuto da Daniele Daccò.

SCRIVERE IL CINECOMIC.

Da diversi anni il CineComic è il genere blockbuster, quello del grande pubblico e dei grandi budget. In questi due incontri di 6 ore ciascuno, cerchiamo di smontare il meccanismo dal punto di vista della scrittura per comprenderne le regole, i cliché, i trucchi e le tecniche.

Vogliamo capire la struttura narrativa e i contenuti dominanti, la gestione delle figure dell’eroe e dell’antagonista, quella dell’antieroe e delle storie corali. Il tutto per ampliare il nostro arsenale di sceneggiatori anche in contesti differenti e molto lontani dal CineComic.

Durante il workshop ci si misurerà in continuazione con esercitazioni ed esempi concreti.

Il 30 novembre e 1 dicembre – Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30

12 ore complessive – 100€ (+ quota associativa)

Daniele “il Rinoceronte” Daccò è da anni tra le più spiccate personalità di internet con “Orgoglio Nerd” e ora “Niente da Dire”. Si è formato in linguaggio e tecniche cinematografiche al Politecnico di Cinema di Milano e svolge regolare attività di sceneggiatore di fumetti e di divulgatore di cultura pop.

CONCLUSO – Giugno 2019 – Tenuto da Paola Iacobbi.

LA COSTRUZIONE DELL'IMMAGINARIO DI FILM E SERIE.

Questi due incontri, della durata di 3 ore ciascuno, si concentrano sul modo in cui l’industria cinematografica riceve, assimila e plasma l’immaginario culturale mondiale.

In questa ottica lo storytelling, le strutture, i soggetti, la scelta del cast, le nuove piattaforme, le operazioni complesse di marketing, l’intreccio con gli altri media, sono il riflesso dell spirito del tempo e sono contemporaneamente in grado di determinare vere e proprie rivoluzioni.

Proprio per questo le due lecture verteranno sul panorama narratologico degli ultimi 25 anni, tanto sul versante dei film quanto su quello delle serie. Queste 6 ore, dense e ricche di esempi reali, ci illumineranno sul funzionamento della macchina di hollywood e non solo.

 

Il 22 e 23 giugno, dalle 15 alle 18
6 ore complessive – 40€ (+ quota associativa)

Paola Iacobbi, giornalista e critico cinematografico, è stata per molti anni inviata per Vanity Fair presso i festival e le premiazioni di tutto il mondo, dove ha assimilato i più sottili meccanismi dell’industria e dello star system.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle novità della scuola e i corsi in partenza