METODO-NAC ™

Pratica. Trasversalità. Personalizzazione.

Misurarsi con i giganti

Quando realizzate qualcosa chiedetevi sempre:”se non fosse mio lo guarderei?”. Quasi sempre se siete onesti dovrete rispondere di no.

Il più grande errore che può fare chi si accosta al cinema come professione è essere indulgente con i propri risultati. In realtà qualsiasi cosa che sia inferiore ai prodotti che vediamo nelle sale, su SKY o su Netflix, è destinato al nulla.

Le immagini hanno l’impatto di Blade Runner 2049? La recitazione è esaltante come quella di Once Upon a Time in Hollywood? La storia e le battute hanno la stessa presa di Birdman? Se la risposta è no avete un problema.

Per questo motivo il Metodo-NAC™ prevede un confronto continuo e un’analisi maniacale del grande cinema del presente e del passato, con i grandi attori, registi e autori, allo scopo di capire perché quelle cose hanno funzionato e funzionano, capirne i meccanismi e le logiche sottostanti e abituarci ad avere il meglio come obiettivo. Purtroppo in questo sport non esiste la serie B (nemmeno i B movie sono di serie B).

Il Metodo-NAC™ punta quindi ad acquisire in tutti gli ambiti il bagaglio tecnico e creativo necessario a trovarsi nella stessa scatola insieme ai prodotti commerciali di successo: condizione basilare per essere preso in considerazione da spettatori, produttori e distributori.

Field test continui

Anche se teniamo in massima considerazione la creatività, alla NAC non sopportiamo idee vaghe e generiche, che, a differenza della vera creatività, sono alla portata di tutti. 

Quello che distingue una buona idea dalla fuffa, sul piano autoriale come su quello tecnico, è il test sul campo: facciamolo e vediamo se funziona oppure no.

A questo scopo il Metodo-NAC™ prevede, parallelamente ai corsi, la partecipazione alle diverse produzioni che sono sempre in svolgimento. In questo modo il confronto diretto con il set e con il prodotto finito può dare subito la misura di cosa funziona, di cosa è utile e di quello che va evitato perché fa solo perdere tempo, fornendo così il completamento ideale alla propria formazione teorica.

Le produzioni NAC comprendono almeno 3 corti all’anno (destinati ai festival), una web series, progetti speciali e i contenuti del NAC Channel in allestimento. In queste produzioni possono misurarsi gli allievi di tutti i corsi Pro e Advanced, incentivando in questo modo la collaborazione tra i diversi dipartimenti e la consapevolezza del cinema come opera industriale.

Trasversalità

Il Metodo-NAC™ si basa sulla consapevolezza che il cinema, in quanto opera industriale, è multidisciplinare per definizione. Un errore che si commette spesso invece è quello di pensare di poter avere un ruolo nella produzione cinematografica senza avere una certa preparazione almeno nelle grandi aree che la compongono.

In particolare crediamo che la consapevolezza delle opportunità e dei limiti offerti dal mezzo sia fondamentale. Ci sembra indispensabile che uno sceneggiatore conosca le tecniche di montaggio o di recitazione se vuole davvero scrivere nel modo giusto per il cinema. Lo stesso discorso vale per gli attori, che devono ad esempio conoscere le tecniche di regia e di compositing per comprendere “dove” la loro recitazione si andrà a collocare, o per i registi che devono ben comprendere come dirigere gli attori e cosa aspettarsi dai differenti comparti tecnici.

Per questo chi segue i corsi di recitazione NAC ottiene anche una infarinatura di regia, sceneggiatura e postproduzione. La stessa cosa accade per sceneggiatori e registi e per tutte le altre figure previste. In questo modo gli allievi capiscono in modo più chiaro e consapevole come meglio dirigere le loro energie verso il miglior risultato.

PERSONALIZZAZIONE

Il Metodo-NAC™ consente di compiere il passo successivo alla trasversalità: la personalizzazione didattica.

Individuiamo 4 profili di base.

REGISTA

COMING SOON...

ATTORE

COMING SOON...

SCENEGGIATORE

COMING SOON...

SPECIALISTA DELL'IMMAGINE​

COMING SOON...

Sappiamo per esperienza che nessun regista è uguale a un altro: uno è più che altro un autore, mentre un altro è un maniaco della bella fotografia; la stessa cosa accade agli sceneggiatori e molti attori finiscono poi per diventare registi o autori. 

Questo significa che il talento e la predisposizione di ognuno ha bisogno di un percorso di formazione flessibile e adattabile, pur partendo da una ambizione di base che dice “voglio fare il regista” o l’attore o altro.

Per questo motivo il Metodo-NAC™ prevede per ciascun allievo la possibilità di costruire il proprio profilo professionale scegliendo e combinando all’interno dei 17 corsi (senza contare i workshop) proposti da NAC, in un arco temporale ideale di 12 -18 mesi, godendo di sconti e pacchetti.

Obiettivo del Metodo-NAC™

Il Metodo-NAC™ ha poi un obiettivo finale: fornire all’allievo gli strumenti per poter operare subito, da solo o in team, al termine del proprio percorso formativo. 

L’allievo deve quindi essere in grado di esprimere un approccio di taglio professionale alla sua materia e possedere anche il lessico e gli standard per lavorare con professionisti che si sono formati sul campo o in altre scuole. Potrà quindi cominciare a lavorare da subito su progetti propri o di altri gruppi di lavoro, oppure provare a confrontarsi con il mercato professionale della sua specialità.

Infine, ma non meno importante, al termine del ciclo di corsi gli allievi più attenti avranno anche acquisito un metodo di approfondimento e auto-formazione, utile tanto in sede professionale quanto in sede di eventuali e ulteriori studi futuri.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle novità della scuola e i corsi in partenza